Due chiacchiere sul velo e altri accessori



Due chiacchiere sul velo e altri accessori

Si dice spesso che i dettagli fanno la differenza.


Mai come in un matrimonio, dove ogni più piccolo particolare, se studiato e progettato, contribuisce all’armonia dell’insieme. 

Al contrario, se trascurato, avrà un effetto stridente e disordinato.


La sposa è il compendio dell’armonia e dello stile del matrimonio. 

Su di lei sono posati gli occhi di tutti per la maggior parte del tempo, e quindi non può permettersi di trascurare nulla.


Abbiamo parlato in un altro articolo dell’importanza della scarpa come accessorio del look della sposa (se non lo hai letto puoi trovarlo cliccando qui).


Oggi ti raccontiamo qualcosa sul velo e altri accessori che completano l’abito, come il cappello o la veletta.


Il velo è l’accessorio della sposa per eccellenza.

Può essere liscio, bordato, ricamato, lungo, corto, lunghissimo anche. Può essere anche “trasformabile” in una stola, magari da indossare nuovamente di sera, se è fresco.


Il velo ha una lunghissima tradizione simbolica: nell’antica Roma era simbolo di augurio e durante la cerimonia veniva posto anche sulla testa dello sposo, come a invocare una protezione per la coppia.


Nel Medioevo serviva a proteggere la sposa dal malocchio e dagli spiriti maligni invidiosi, tradizione che è rimasta per qualche secolo, tanto che si affiancavano alla sposa altre fanciulle velate per confondere gli spiriti (quelle che oggi sono le damigelle!).


Nei matrimoni combinati il futuro marito non poteva alzare il velo fino alla fine della cerimonia, era una sorta di assicurazione preventiva che il matrimonio si sarebbe celebrato.


È soltanto a partire dal 1900 che il velo inizia a perdere la sua valenza simbolica per diventare pian piano un accessorio dell’abito da sposa.


E qui partiamo con il nostro tema:

ti abbiamo già detto che ci sono diverse tipologie di velo, come scegliere quello più adatto?


La scelta può essere soggettiva, ovviamente va prima tenuto conto dello stile dell’abito e della fisicità della sposa. 

La lunghezza del velo è collegata anche al luogo della cerimonia, ad esempio il velo con lo strascico molto lungo si riserva ai matrimoni di personalità importanti e che si svolgono nelle cattedrali.


L’accortezza quando si sceglie il velo lungo è che debba essere almeno qualche centimetro più lungo dello strascico dell’abito, in modo da coprirlo completamente.


Quando si indossa il velo?

Durante la vestizione va indossato per ultimo: prima lo si appenderà in alto cercando di non sgualcirlo.

Il velo si tiene per tutta la cerimonia (se ha la calata sarà abbassata fino all’altare, dove lo sposo la solleverà), per l’arrivo in location e anche per le foto con il fotografo.


Si può togliere al ritorno per il pranzo o la cena; il velo è cucito a un pettinino che si infila al di sopra dell’eventuale accessorio per i capelli, in modo che sia semplice da sfilare e lasci poi l’accessorio protagonista per il resto della festa.


Volendo lo si può rimettere per il taglio torta, oppure, per i veli che si prestano, si può utilizzare come stola per la sera.


Un’alternativa al velo, di moda fino agli anni 70-80 e poi via via tramontata, fino a ritornare sulle passerelle negli ultimi anni, è il cappello.


Il cappello a tesa larga, molto scenografico, va indossato per tutta la cerimonia e per le foto. Va tolto a pranzo e poiché necessita di una acconciatura apposita l’ideale sarebbe che il parrucchiere potesse rimanere per sistemarla una volta levato.


Il cappello con la veletta si può tenere per tutta la giornata, avendo però cura di alzare la veletta durante il pranzo o la cena.


Il galateo prevede che le ospiti possano indossare il cappello solo se la madre della sposa lo indossa. Nemmeno la madre dello sposo dovrebbe mettere il cappello se non è indossato dalla futura consuocera.

 

Abito, scarpe, velo o cappello: il tuo look da sposa comincia a prendere forma.



Se vuoi scoprire come renderlo completo e incantevole vieni a conoscerci, prenota una consulenza con noi!

Look sposo: ci pensa la nostra sartoria!

Look sposo: ci pensa la nostra sartoria!

È il momento di pensare un po’ anche allo sposo: è vero che...


Scegliere l’abito da sposa: l’importanza di avere una guida

Scegliere l’abito da sposa: l’importanza di avere una guida

Che sia scegliere l’abito da sposa, la musica o il fotografo,...


Come gestire l’abito da quando lo ritiri al giorno del matrimonio

Come gestire l’abito da quando lo ritiri al giorno del matrimonio

Tra le mille cose che una futura sposa deve conoscere c’è anc...


La passione per gli abiti da sposa fa parte di una tradizione di famiglia lunga più di 40 anni. Anno dopo anno, collezione dopo collezione,

Mirella ha coccolato ed ascoltato le proprie clienti offrendo loro professionalità e competenza.

© Copyright Fly Dimension - Powered by crea.one